giovedì 9 aprile 2015

AI MIEI FIGLI GRAZIE

"Cosa vuol dire Addomesticare? - Vuol dire creare legami. "Creare legami?"- Certo, tu fino ad ora per me non sei che un ragazzino uguale agli altri, io non ho bisogno di te e tu di me. Io sono per te una volpe uguale a centomila, ma se mi addomestichi, noi avremo bisogno l'uno dell'altra. Tu sarai per me unico al mondo, e io sarò per te unica al mondo. - Addomesticare: togliere da uno stato selvatico. Creare veri legami dunque, necessita di modificare modi di fare selvaggi, respingenti, istintivi. Ho capito pienamente questo concetto ieri. Ero a Milano, nel corso del giorno, mi ha chiamato mio figlio grande per dirmi Cosa? Non lo sapeva, mi ha chiamato e basta, necessità di legame. Poi mi ha chiamato mio figlio medio, per chiedermi in analisi grammaticale cosa fosse la parola "talvolta", altra necessità di legame. In fine ieri sera, quando ho aperto la porta, mi aspettava l'ultimo: -ti devo parlare in privato. Il privato a casa nostra è il bagno: -mamma ti devo dire che ho la fidanzata (6 anni). Necessità, legame. I miei figli mi hanno Addomesticato, loro hanno tolto me, dallo stato selvaggio in cui si trovano gli adulti, mediamente presi da se stessi, e in balia dei loro desideri. I miei figli mi hanno reso domestica, indispensabile, come loro lo sono per me; mi hanno tolto dalla selva dell'egocentrismo fisiologico, insegnandomi il codice di adattamento costruttivo e fattivo verso gli altri. Domus: la casa, la rappresentazione onirica più fedele di fiducia, riparo, sentimenti, intimità che l'umanità abbia creato. Addomesticati dai legami che ci creiamo, e che ci rendono migliori, più maturi, più forti, più attraenti, indispensabili. I miei figli mi hanno Addomesticata, non nel modo circense che siamo stati abituati a conoscere e che dà l'accezione negativa a questo termine, ma nel modo piu sublime che si possa pensare, la loro maestria è stata di farmi diventare indispensabile in un ambiente irripetibile. Essere loro, talmente meravigliosi, da farci diventare un po anche me. L'evoluzione della civiltà, è stata possibile grazie all'essersi tolti dallo stato selvaggio, e la raffinatezza di certi sentimenti cui siamo approdati ora, è il lento levigare di modi domestici, che ci hanno migliorato fino a divenire, a volte, accoglienti anziché respingenti. Si genera, nell'essere Addomesticati diligentemente e con amore, un clima di comunione di sentimenti ed intenti, mossi da maturità e consapevolezza, che nessun altra relazione potrebbe innescare. Tutti abbiamo bisogno di essere Addomesticati, nessuno escluso, perché tutti nasciamo dalla selva, e chi non lo riconosce è il primo dei barbari. Io ho trovato chi mi ha reso domestica: ai miei figli, GRAZIE.

Nessun commento:

Posta un commento