sabato 7 giugno 2014

Amore a luce

Mandami amore e luce ogni volta che pensi a me..e poi dimenticami. Questa è la ricetta per lasciarsi bene. Pensare all'altro senza acredini, voglia di vendetta, contese illimitate, gelosie al limite ulceroso, ire funeste da richiamare il soccorso degli dei. Siamo stati insieme un giorno? Due? Dieci anni e quattro figli? Se dovesse capitare di lasciarsi mandami amore e luce e dimentica. Pensiero troppo strutturato, con alle spalle un lavoro certosino sulla propria anima, per arrivare a tanto. Ci si lascia con la stessa animosita' di due bestie feroci in una savana selvaggia e priva di regole. Amore diventa odio, luce diventa tempesta. La lotta alla sopravvivenza, prende il posto alla negazione assoluta di una tentata convivenza edificante. Uno dei due è sempre troppo ferito per evitare di avvitarsi solo sul dolore, si sta sempre li a togliere la crosta e rinnovare la ferita. Incapaci di mandare amore e luce, se gli unici pensieri sono:mi hai rovinato la vita me la dovrai pagare. Io però sono certa che la vita ce la roviamo sempre da soli, lasciando in piedi situazioni latenti, per le quali poi arriva sempre un finale tragico. Mancanza di maturità. Se ci si fermasse prima del deterioramento ultimo, ci si accorgerebbe che nonostante tutto , per quello che è durato, ne è valsa la pena; poi si cambia a volte,facendo entrare un nuovo universo dentro di amore e luce e dimenticando il torto, ma ricordando il bello.

Nessun commento:

Posta un commento