martedì 21 ottobre 2014

CIAO OSCAR

Morto De La Renta. Il Valentino d'America se ne va, con lui una grande eredità di stile e gusto, lasciata a donne di ogni età. Non voglio parlare di lui, ma dello stile. Lo stile si compone di due parti: lo stilista che genera i capi, e la donna che li sa interpretare. A volte la parte zoppa è la seconda. lo stile rivela una personalità. Iris la grande disse: -quando non ti vesti come chiunque altro, non devi pensare come fanno tutti gli altri. Precetto stanziale, non omologarsi per non pensare come una qualsiasi, difficile nei tempi dei grandi magazzini. Oscar era grande amico di Anna (Piaggi), altra stratosferica icona di stile, la quale era assolutamente convinta che vivendo di visioni, l'immaginazione avrebbe dovuto porci costantemente dentro ad una polaroid, la quale sottoposta ad attenta osservazione avrebbe sortito canoni diversi di valutazione. Le donne che hanno stile e personalità, spesso, sembrano personificare il concetto di intelligenza che crea la bellezza. Non ho mai visto una donna brillante essere brutta, non nei tratti, ma nell'allure. L'eleganza, che non suscita soggezione, è la vera eleganza, diversa dall'ostentare, sia il buono, che il cattivo gusto: è un modo di essere. A me danno dell'eccentrica, una definizione che davvero non capisco. Che significa? Io non mi vesto per categorie, mi vesti per ispirazione, per ritmi miei. Sono eccentrici? No, sono personali. Lo stile è inimitabile. E la moda un gioco di intelligenza. Ciao Oscar ci mancherai.

Nessun commento:

Posta un commento