lunedì 26 maggio 2014

E' tutto al contrario

Sono tre ore che ci giro intorno oggi, ho preso tempo, prima ho letto un po', poi sono andata a camminare, poi mi sono ammazzata con dei biscotti industriali, alla fine ho aperto un file per scrivere questo post che ancora non so che piega debba prendere, esattamente come la nostra Italia. Che piega prenderà? Boh. Oggi tutti si insultano, hanno tutti ragione pretesa come al solito. Morale? Che cosa vi è cambiato? E cosa cambierà? Una cosa l'ho decisa, non devo scrivere dopo aver letto commenti e simili perché mi inquinano la testa. E come la inquinano a me la inquinano a tutti. Senti deliri che profetizzano di tutto, e alla fine ti confonde. Non c'è verso, devi farti una prima idea tua e poi metterla a confronto con quella degli altri, altrimenti la tua idea sarà il frutto del riassunto di tutti. Cioè visioni multiple. Tutti con il desiderio di vincere di dimostrare la ragione. Ho chiesto a mi o figlio cosa volesse per regalo, visto che ieri ha compiuto 10 anni, mi ha risposto: eh mamma ti sembrerà strano, io ci ho pensato tanto e non desidero niente, perché in realtà tutto quello che mi serve e mi fa felice c'è l'ho già. Devi aggiungere altro? Gli adulti che urlano i loro desideri di potere e ragione, ed i piccoli che dicono sono felice così. Mah.. confusa ero prima e confusa sono anche adesso. Il mondo al contrario. Gallery

Nessun commento:

Posta un commento